Copyright © 2016 - Nova Cana
Questa parte del sito vuole essere uno spazio dedicato alle diverse modalità con cui giovani uomini e giovani donne hanno vissuto l’incontro con la realtà di Nova Cana e il punto di vista di Angela Volpini. Ad un certo punto è nata in loro l’esigenza di restituire e comunicare la loro versione dei fatti o dare un contributo alla diffusione di questa prospettiva sull’essere umano. Questo incontro è stato, infatti, per loro un importante punto di riflessione e di consapevolezza delle proprie possibilità personali.

Questo incontro ha preso, così, forma scritta: è diventato storia e ha lasciato tracce significative. Buona lettura a tutti quelli che vorranno leggerle!
Presentazione
Qui sotto alcuni degli
eventi più importanti
cliccare sulle immagini o
sui titoli per selezionare
Arianna Migliari

Nata nel Luglio del 1989, frequento il liceo classico Ariosto di Reggio Emilia, la mia città natale.
Mi laureo nella triennale di Filosofia presso l’Università degli studi di Bologna con una tesi dal titolo "Implicazione e integrazione. Pensiero e Amore secondo Maurice Blondel", seguita dal suo professore e relatore Maurizio Malaguti (docente di Filosofia teoretica).
Acquisisco poi la laurea magistrale in Metodologie filosofiche presso l’Università di Genova con una tesi dal titolo "Visione mistica", seguita dalla relatrice Prof.ssa Stefania Consigliere (docente di Antropologia
dei sistemi diconoscenza), e dal correlatore il Prof. Letterio Mauro (docente di Storia della filosofia e Tradizioni della scolastica medievale). La mia tesi magistrale è frutto di un periodo di studio e letture accademiche e non, ma anche di due esperienze di breve soggiorno in due comunità, una delle quali è Nova Cana, conosciuta durante la sua personale formazione in counseling relazionale con la scuola PREPOS  di Vincenzo Masini.
Francesco Bassano

Nato nel 1978 a Novara, frequento il Liceo Scientifico Statale Antonelli della mia città. Nel 1999 mi iscrivo alla Facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università Statale di Milano, dove frequento il corso di laurea in Lettere Moderne. Nel frattempo, inizio un’intensa ricerca esistenziale: l’esigenza fondamentale di dare qualità alle relazioni con gli altri diviene in me primaria. Grazie ad un amico incontro la meditazione profonda, praticando la quale opero un cambiamento radicale nella mia vita. Riscopro il cristianesimo, che incontro come percorso di progressiva presa di coscienza di sé in costante confronto
con il modello di vita offerto dal Vangelo, nel quale riconosco la dirompente e piena esperienza umana di Gesù e a cui decido di orientare la mia vita e le mie scelte.

Nel 2007 conosco Angela Volpini: tale incontro mi apre ad una prospettiva nuova e allo stesso tempo sperata, ma come fosse in attesa di conferma. Scopro, inizialmente con non poche difficoltà, un pensiero evoluto, capace di offrire la visione di un cristianesimo adulto, libero dal sacro, dal magico, da modelli e soprattutto che ha il coraggio di porre al centro il valore assoluto della persona umana, unica, originale e desiderante. Mi riapproprio del pieno valore della libertà e della responsabilità personali, strumenti necessari alla trasformazione creativa di sé e del mondo, e attraverso i quali l’uomo può portare alla realizzazione la storia stessa, progettandola come comunicazione delle originalità di ciascuno nel riconoscimento e nell’accoglienza reciproca. In tutto ciò individuo il senso autentico del messaggio cristiano che, con tale chiave di lettura, ritrova così piena corrispondenza con la mia esperienza umana, con il mio desiderio e con il mio progetto esistenziale.

Decido che la mia tesi sarà sul suo pensiero e inizio, così, la frequentazione e la collaborazione con Nova Cana. Laureatomi, inizio a lavorare come insegnante in una scuola superiore di formazione professionale. Ancora oggi, in questa particolarissima realtà formativa, tocco con mano ogni giorno gli straordinari frutti del lavoro pedagogico orientato alla presa di coscienza delle possibilità di realizzazione personale e di creazione di un mondo nuovo, dove la qualità delle relazioni umane diviene il luogo della possibile «felicità sulla terra».
Parole chiave
Cerca