Copyright © 2021 - Nova Cana
La libertà
Angela Volpini
Aforismi raccolti da Luigi Gaito e illustrati da Donatella Muffato
(segue  dalla pagina "Libri e Dvd")
Ed. Marna

Per esercitare la libertà, che costituisce la radicalità umana, l’uomo deve avere due condizioni: la creatività e la necessità. La creatività gli appartiene come la libertà. La necessità, invece, appartiene alla natura. Senza la necessità l’uomo non potrebbe esercitare la sua libertà attraverso la creatività.


La libertà non può essere delegata a nessuno e deve continuamente esercitarsi affinché la nostra identità sia visibile.


La verità ci fa liberi. È vero, ma si può anche dire l’inverso: la libertà ci fa veri. Veri nel bene, veri nel male. Se poi la scelta è d’amore, allora non siamo più soltanto uomini veri, ma anche divini perché la scelta dell’amore ci mette in comunicazione con Dio, con la stessa scelta d’amore che ci ha originati.


La libertà sotto ogni forma è ciò che il potere più teme, rappresenta per lui un pericolo costante. Per difendersi, il potere fa in modo che non ci sia presa di coscienza.


Per Dio la libertà è il significato del suo amore per noi, per noi è il senso del nostro esserci.


La libertà dell’uomo è davvero la misura dello sconfinato amore di Dio. Con la libertà Dio consegna l’uomo a se stesso e l’uomo non può più chiedere niente a nessuno.
La libertà è il nostro spazio di essere o non essere; nella scelta di essere come vogliamo, si compie, si costruisce, si gusta la libertà.


Non si può interrompere, se non con la morte, l’esperienza di libertà. Per il potere, l’importante è che la consapevolezza non porti l’uomo, il popolo a comportarsi da libero. La libertà diviene, così, un bene che solo il potere può concedere.
Qui sotto alcune delle opere realizzate da Donatella Muffato che rappresentano i temi trattati nel libro
Prezzo:  8 E
Condividi
Commenta