caricamento...
Magnificat
Copyright © 2016 - Nova Cana
-Home


-La storia
-L'incontro con Maria
-Il Bocco
-Il territorio
-La gente
-I personaggi
-Filmati storici
-Foto d'epoca
-Nova Cana
-Attività
-Eventi
-Dicono di lei
-Testimonianze
-Parole Chiave
-Libri e Dvd
-Rassegna stampa
Home IT
Inicio ES
Braccia che mi sorprendono nel gioco. Labbra che mi baciano sui capelli. Distacco esplorativo. Incontro di un volto. Volto che è specie, e che nello stesso istante si fa persona umano-divina. Disvelamento del cuore di Dio nel cuore umano, attraverso l'incontro di due creature che si riconoscono uguali e distinte, originarie e comunicanti, persona e umanità, soggetto e specie. Lei era lì accanto a me, mi baciava, mi toccava. Il Suo corpo aveva la consistenza di un corpo umano e le sinuosità di una donna, eppure conteneva il creato, i tempi, gli spazi, il sorgere della creazione e della sua pienezza
La Sua voce penetrava i miei timpani come una qualsiasi voce umana, eppure mi comunicava, con ogni parola, la Sua vita, le Sue scelte, i Suoi desideri, i Suoi dolori, i Suoi amori. Trasparente il tempo e lo spazio erano diventati nelle Sue parole: il Suo tempo e il mio tempo, il tempo della Storia dell'uomo e il non tempo di Dio. Il suo corpo non velava gli aneliti del suo spirito né le immagini della sua mente. Il Suo Spirito faceva vibrare il corpo d’Amore, come la Sua mente proiettava nel Suo corpo tutta la storia dell'uomo e di Dio. Lei era lì che mi guardava ed io vedevo il mondo. Lei mi parlava ed io esperivo il Divino. Lei mi amava ed io conoscevo Dio-Amore. Maria è coLei che ha unito cielo e terra in una generazione nuova. Ella ha sconfitto la morte anche fisica perché ha scelto l’Amore. Ella è uscita dal nulla dell'esistenza dando al Suo esistere il senso dell’Amore. Ella ha vinto la paura dell'ignoto, ha rotto la concezione di nullità, di obbrobrio, di finitezza che l’essere umano aveva di sé. Ella è Immacolata perché ha osato concepire le possibilità di trasformare la Sua natura attraverso la Sua elezione-scelta. Maria mi ha fatto vedere gli uomini oltre le loro opere, nelle loro intenzioni, desideri, speranze. I loro volti mi apparvero di fanciulli. Il male di ogni genere, fisico e morale, mai l'ho visto come colpa, scelta o condanna, ma solo e soltanto come mancanza. Mancanza di piena umanità, mancanza di Divinità, non sapendo ancora amare. Nell'uomo non ci sono mai colpe, gli uomini sono amabili non solo perché nell’amarli diventiamo umano-Divini, ma soprattutto perché innocenti. Dio, Maria e io - Maria, il mondo e io - una doppia Trinità che mi dava il gusto indicibile di tutto abbracciare senza confondermi, un tripudio relazionale posto dalla mia libertà, e dalla scelta di essere, di dare e ricevere Amore. Maria è la Donna che non risucchia più nel suo seno i figli impauriti, ma indica loro la strada dura del compimento: la Storia.

E’ entrare nel Magnificat.


I testi sono tratti da: "La madonna accanto a noi" di Angela Volpini.
Il brano musicale "Magnificat" è composto da Marco Frisina e cantato da Mina (G.S.U. ed. musicali).
La fotografia e il montaggio del video-musicale sono di Luciano Era.

Num. Lic. SIAE 1997/I/2019
Home
(segue dalla Home page)
Tratto dal dvd "Il divino nell'uomo", il canto di gioia del "Magnificat" accompagna una sequenza fotografica animata che descrive emotivamente e concettualmente i più importanti passaggi dell'esperienza di Angela.
Magnificat - L'esperienza mistica di Angela
Magnificat - L'esperienza mistica di Angela
Página ES
Condividi
Commenta
-Segnalazioni
-Calendario
-Come arrivare
-Contatti
-Donazioni
-Mappa del sito
-Download
-Newsletter
-Facebook
Parole chiave
Cerca