Copyright © 2021 - Nova Cana
Presentazione

Devo il mio incontro con Angela Volpini a Vincenzo Masini, che ha scelto Nova Cana come luogo in cui tenere il ventiquattresimo convegno della scuola di counseling relazionale PREPOS (11 e 12 Febbraio 2017). Già da diversi mesi stavo lavorando (e studiando) sull’idea che la mistica potesse essere una delle possibilità degli esseri umani, vissuta da ogni individuo in modi diversi, in base cioè alla sua storia biografica, alla sua cultura di riferimento e al tempo in cui vive; una possibilità, però, di cui non tutti fanno esperienza. In occasione del Convegno, chiesi ad Angela di poter soggiornare a Nova Cana per un breve periodo di tempo non solo per potermi confrontare con lei riguardo a questa mia idea ma anche per poter conoscere da vicino l’esperienza mistica come modo d’essere per l’umano; soprattutto, però, per poter conoscere e parlare con una donna mistica contemporanea e vedere con i miei occhi l’impatto della sua esperienza sulla sua vita.
Durante questo soggiorno mi fu sempre più chiaro che non solo la mia ipotesi era corretta ma che il contenuto stesso dell’esperienza di Angela era in grandissima sintonia con il punto di vista che avevo scelto per il mio lavoro di tesi – oltre ad entusiasmare me come giovane donna. Decisi così di dedicare una parte della tesi al racconto di questa esperienza.
Questo testo è il secondo capitolo della mia tesi "La via mistica", discussa il 12 Giugno 2017 presso l’Università di Genova; è il frutto di un periodo di soggiorno a Nova Cana, di esplorazione dei suoi dintorni, di dialoghi con Angela Volpini e con alcuni suoi amici e collaboratori e, infine, di letture autonome di alcuni dei suoi testi. Attualmente la tesi completa la si può trovare, riadattata, all’interno del volume di Vincenzo Masini "Introduzione alla Teologia della Relazione - L’ascolto dell’oceanica empatia di Dio" - PREPOS EDIZIONI, Lucca 2018 -. Tutti coloro che sono interessati troveranno informazioni per come ordinarlo o scaricarlo sul sito di Prepos.
Arianna Migliari



La via della felicità sulla terra

«Ogni cultura (...) si confronta con una dimensione sacra che eccede e lambisce la vita di ogni giorno»1. La lavorazione culturale di messa in forma dell'umano avviene anche nel rapporto che gli individui intrattengono con l'invisibile. Quella che descriveremo qui è un tipo di intuizione mistica specifica: occidentale, di stampo cristiano e cattolico e per la precisione mariano; rientra nella più ampia categoria della mistica dei monoteismi occidentali per i temi di riconciliazione universale e contatto con l'Uno che presenta (e che ritroviamo anche, ad esmpio, nel sufismo, nella mistica cristiana in generale e nell'India dei Veda): «Passiamo negli stati mistici [così declinati] dalla coscienza ordinaria, come da un minore a un maggiore, come da un luogo più piccolo a uno più vasto, e nello stesso tempo da una condizione di inquietudine a una di riposo. Li percepiamo come stati di riconciliazione, di unificazione. (...) In essi l'illimitato assorbe pacificamente i limiti e pacificamente chiude il conto»2. Abbiamo scelto di studiare questa esperienza in primo luogo perché sapevamo che sarebbe stato possibile incontrare Angela Volpini personalmente e quindi avere l'occasione di conoscerla e di confrontarsi direttamente con lei sul suo vissuto; in secondo luogo perché è un'esperienza mistica rivoluzionaria per il mondo cattolico proprio per la sua specificità inedita: un contatto corporeo con Maria, che Angela prima ancora di riconoscere secondo i canoni della tradizione di cui faceva (e fa tutt'ora) parte ha conosciuto come essere umano pienamente realizzato...
Segue



Chi volesse scaricare in formato PDF, al prezzo di € 4, l'intero secondo capitolo della tesi "La via mistica", clicchi sul pulsante quì sotto. La somma sarà devoluta in donazione per le attività dell'Associazione Nova Cana.

La via mistica
(Tesi di laurea di Arianna Migliari)
Qui sotto alcuni degli
eventi più importanti
cliccare sulle immagini o
sui titoli per selezionare