Copyright © 2019 - Nova Cana
Una lezione di Arte
PRESENTAZIONE
Ho voluto scrivere questo testo per due motivi.
Primo, per far conoscere il corso "
Dare Speranza al Futuro" di Angela Volpini perché come insegnante ho sperimentato la validità pedagogica e didattica che sta alla base del nuovo linguaggio rispetto al valore dell'essere umano e della storia come sua traccia creativa.
Secondo, perché credo sia urgente oggi proporre e rinnovare il concetto di creatività come capacità trasformatrice del mondo proprie dell'uomo poiché si è persa dietro a una concezione di sola espressività delle singole originalità.
In conclusione, lo scopo è quello di dare la consapevolezza soprattutto alle nuove generazioni della storia come unico vero patrimonio dell'essere umano, di cui l'arte ne è l'espressione più evidente.

Grazia Baroni
Grazia Baroni
(segue  dalla pagina "Home")
DARE SPERANZA AL FUTURO

"Dare speranza al futuro" è un corso ideato da Angela Volpini per proporre una nuova visione antropologica che considera l'uomo come essere positivo, unico, libero e creativo, per questo capace di trasformare il mondo secondo il proprio desiderio di  compimento e di felicità.
Questa nuova antropologia considera l'essere umano il valore e il senso della creazione.
L'uomo per vivere la propria libertà crea la Storia e per realizzare il proprio ambiente e gustare la felicità crea l'arte.
L'arte esprime le qualità di giusto e di bello in cui l'umanità via via  si riconosce e cresce e man mano definisce i contorni di una realtà a cui aspira in un movimento infinito di creatività.
Sui nostri territori, nei paesaggi, si possono incontrare nelle forme delle città, nella loro urbanistica, nei loro palazzi, nei giardini, nelle pitture e nei vari manufatti, le tracce di ciò che gli uomini di ogni periodo hanno voluto fare per trasformare in meglio il luogo che abitavano e, anche senza piena coscienza, hanno espresso la loro creatività per lasciare alle future generazioni il loro avanzamento storico.
Oggi che ci troviamo in una società più matura e in una realtà con più strumenti, possiamo esprimere la nostra creatività molto meglio per continuare questo cammino storico e possiamo non retrocedere nella qualità, se manteniamo fedeltà alla  nostra natura umana.
L’arte è questo.
Perché tutti sono attratti dall’arte?
Anche le persone con poca cultura la riconoscono come meravigliosa e buona è perché vedono una forma buona, ma soprattutto perché la riconoscono come conferma al proprio desiderio.
Sapere che ciò è accaduto senza la piena consapevolezza e senza i molti mezzi di cui oggi disponiamo, ci rinforza e ci sostiene nella possibilità di manifestare la nostra creatività, per esprimere in maniera più consapevole ciò che desideriamo per il futuro e orientarla in modo più mirato ed efficace.

La storia è il modo in cui gli uomini hanno modificato il mondo nel quale si sono trovati a nascere per garantire ai loro figli di vivere una realtà migliore della loro.
L'arte è la forma che i desideri degli uomini hanno preso per comunicare e per poter trasformare la realtà affinché possa essere più piena.
Studiare l'arte consente di verificare che la storia coincide con la realizzazione delle esigenze.

Con questo percorso storico dell’arte non si vuole essere esaustivi su tutta la storia dell'arte, ma si cerca di proporre un nuovo sguardo d’interpretazione della storia, leggendola come l’accumulo degli atti creativi dell’essere umano che, anche senza una esplicita intenzionalità, ha descritto il proprio desiderio. Nel fare questo ha riconosciuto e raccolto tutte le conquiste umane che lo avevano preceduto ed ha orientato così la storia verso un unico e comune compimento.

Grazia Baroni

Angela Volpini: "La storia come progetto di comunicazione" - 1984
da "L'uomo creatore" - Festival della scienza di Genova